Home / Eventi

Eventi

30742879_974851282670911_1315130595331801088_n

Immaginario ed esperienza gruppale costituiscono la trama simbolica da cui origina la spinta individuativa del Sé di ogni partecipante.

“Il gruppo è quello strumento spontaneo che ha sempre caratterizzato la vita dell’uomo falle sue origini; gli dà modo di non sentirsi solo o isolato nella sua comunità nelle difficoltà, gli permette di potersi appoggiare con progressiva sicurezza al suo simile, che a sua volta si appoggia a lui, determinando una reciproca sensazione liberatoria ed una più alta capacità di gestione dei propri problemi.” (Foresti G., 1974)

Perché lavorare con le immagini in gruppo?

Poter condensare in un’immagine l’essenza di un conflitto, lasciar affiorare un trauma nello spazio protetto del gruppo, oppure attivare le risorse creative interne del singolo permette di affrontare efficacemente sintomi e malesseri aggirando le inevitabili difese che spesso si incontrano nel percorso di cura. L’azione archetipica delle immagini, gli interventi ristrutturanti dei simboli amplificano il vissuto interno e le identificazioni multiple nel gruppo favoriscono l’espansione della personalità. Quindi in gruppo è possibile aprirsi in qualche modo a vissuti più profondi e allo scambio interazionale con altre menti che diventa così particolarmente ricco e benefico.

Accedere velocemente ai nuclei conflittuali inconsci e attingere alle risorse interiori per la soluzione di conflitti. Non solo, l’espressione artistica e il linguaggio simbolico metaforico stimolano i processi di simbolizzazione che stanno alla base delle più evolute funzioni di mentalizzazione spesso carenti in pazienti con disturbi psicosomatici e borderline. La valenza esperienziale e la flessibilità del metodo rendono il VIC uno strumento facile da integrare nella propria realtà professionale, sia nel setting individuale, che di gruppo.

Sabato i partecipanti saranno guidati all’utilizzo del linguaggio analogico metaforico per esplorare e modificare la trama di conflitti e schemi disfunzionali e aprire così nuovi sentieri di crescita e di trasformazione. Il percorso con il Vissuto Immaginativo Catatimico svolto in gruppo è un importante strumento di trasformazione, di attivazione dei talenti e di sblocco della creatività. Il gruppo rappresenta “lo spazio potenziale” dove i partecipanti possono produrre immagini provenienti dalla visione introspettiva e il terapeuta li accompagna alla scoperta dei significati dei simboli emersi.

Nella seconda mattinata verranno presentate alcune modalità di lavoro con le immagini e il disegno in gruppo. Le immagini proiettate ci aiutano, grazie al gioco alchemico dei simboli, a trovare soluzioni inaspettate ai problemi e aprirci verso nuovi orizzonti. Breve escursus sulle dinamiche di gruppo. Verranno illustrati i fattori di efficacia, i benefici e i vantaggi del VIC in gruppo nei diversi campi di applicazione (problematiche del femminile, anzianità, adolescenza, psicosomatica, psicooncologia, azienda, scuola, ecc…).

Clicca qui per il programma completo

Clicca qui per iscriverti

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

Due serate a tema per il “Benessere intimo”

Loghi benessere intimo

Mercoledì 11 aprile 2018 ore 20:30-22:30 “Le cinque chiavi del piacere”

Mercoledì 9 maggio 2018 ore 20:30-22:30 “Sessualità e relazione: dare e ricevere piacere”

 

Conduttrice: Dott.sa Marisa Martinelli (Psicologa Psicoterapeuta)

Ospite: Elisa, consulente de La Valigia Rossa 

Presso Corso delle Terme 136/C a Montegrotto Terme (PD)

Gli Incontri “tutti al femminile” sono a numero chiuso (max 15 donne).

Costo per ogni incontro 15.00 €, previa prenotazione telefonica, via sms o mail;

Cell. 333-9455084  •  Mail: info@marisamartinelli.it

Cell. 349-4240003  •  Mailelisa_vicenza@lavaligiarossa.it 

~•~•~•~•~•~

Ogni serata prevede:

  • una parte teorica di Psicoeducazione per sfatare i tabù e i miti che influenzano la mente inconscia: il dialogo e il confronto in gruppo crea la giusta atmosfera di calore e leggerezza per sciogliere ciò che impedisce la libera espressione di sé,
  • informazione e sensibilizzazione sul benessere intimo;
  • una parte pratica di esplorazione sensoriale con rilassamento, immaginazione e mindfulness per il risveglio dell’energia femminile e sessuale, per migliorare così la relazione con se stesse, con il proprio corpo e aprirsi alla magia dell’incontro con l’altro;

benessere_occhi_cd

 

 

 

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

seminario approfondimento

È ormai assodato che i metodi che usano l’immaginario costituiscono un prodigioso strumento per entrare in relazione con il mondo interiore dell’essere umano e sono una straordinaria chiave di accesso alla sfera emozionale inconscia. I recenti studi della PsicoNeuroBiologia e i contributi delle tecniche di neuroimagering (RM e SPECT) dimostrano l’importanza della visualizzazione creativa nello stimolare le capacità del nostro cervello di attivare nuove connessioni interemisferiche e favorire così la ri-organizzazione del cervello e la ristrutturazione della personalità in tempi brevi.

Accedere, inoltre, velocemente ai nuclei conflittuali inconsci e attingere alle risorse interiori per la soluzione di conflitti. Non solo, l’espressione artistica e il linguaggio simbolico metaforico stimolano i processi di simbolizzazione che stanno alla base delle più evolute funzioni di mentalizzazione spesso carenti in pazienti con disturbi psicosomatici e borderline.

La valenza esperienziale e la flessibilità del metodo rendono il VIC uno strumento facile da integrare nella propria realtà professionale, sia nel setting individuale, che di gruppo.

Sabato si potranno conoscere modalità comunicative orientate all’espressione creativa per comprendere l’essere umano e sostenerlo nelle varie fasi del processo di cura.

Il percorso con il Vissuto Immaginativo Catatimico svolto in gruppo è un importante strumento di trasformazione, di attivazione dei talenti e di sblocco della creatività.

Il gruppo rappresenta “lo spazio potenziale” dove i partecipanti possono produrre immagini provenienti dalla visione introspettiva e il terapeuta li accompagna alla scoperta dei significati dei simboli emersi.

Nella seconda mattinata verranno presentate alcune modalità di lavoro con le immagini e il disegno in gruppo. Le immagini proiettate ci aiutano, grazie al gioco alchemico dei simboli, a trovare soluzioni inaspettate ai problemi e aprirci verso nuovi orizzonti.

Verranno illustrati i fattori di efficacia, i benefici e i vantaggi del VIC in gruppo nei diversi campi di applicazione (problematiche del femminile, anzianità, adolescenza, psicosomatica, psicooncologia, azienda, scuola, ecc…).

La combinazione alchemica delle dinamiche gruppali e dei simboli consente di elaborare insieme il desiderio di cambiamento e di rinnovamento attraverso un processo di autoformazione interiore, per ridefinire il proprio ruolo e riconoscere la propria identità.

Clicca qui per il programma completo

Clicca qui per iscriverti

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

Aperitivo inaugurale Attività Accademica 2018

GIOVEDI’ 11 GENNAIO 2018 Ore 18.30 – 21.00
presso Hotel Abano Ritz – via Monteortone, 19 – Abano Terme (PD)

 

Nel 2018, VIC-Italia rinnova la collaborazione con i membri scientifici della SAGKB Europea/Svizzera.

Partecipa all’evento inaugurale del nuovo corso accademico e condividi con noi le possibili applicazioni del metodo creativo più strutturato di #PsicoterapiaImmaginativa.

Parleremo delle dinamiche inconsce che sfidano le competenze acquisite in ambito terapeutico e impediscono al cliente/paziente di trovare un immediato senso di sollievo e benessere.

> Relazioni instabili e dannose in ambito familiare e lavorativo?
> L’improvviso insorgere di malattie psicosomatiche o la convivenza forzata con sindromi dolorose croniche?
> Il blocco espressivo e la limitazione del potenziale creativo?
> I sentimenti di ansia e sfiducia nel futuro, anche verso il percorso terapeutico intrapreso?

In tutti questi casi, il Vissuto Immaginativo Catatimico favorisce la libera espressione artistica, permettendo al terapeuta di evitare le contaminazioni emotive con il cliente/paziente e aumentare l’efficacia del suo intervento.

PROGRAMMA
ore 18.30 accoglienza dei partecipanti
ore 19.00 presentazione “L’immaginazione VIC: il metodo creativo al fianco del terapeuta” a cura di Marisa Martinelli e con la straordinaria partecipazione di Daniela Antonello (modera l’incontro Regina Moretto)
ore 20.30 aperitivo al costo di 10 euro a persona

INFO E PRENOTAZIONI
Studio Marisa Martinelli – Psicologa e Psicoterapeuta
C.so delle Terme, 136 – Montegrotto Terme (PD)
Tel. +39 333.94 55 084 – email martinelli.vic.italia@gmail.com

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

CONFERENZA “OCCHIO E PSICHE”

L’approccio multidisciplinare integrato nella cura dei disturbi visivi per il benessere degli occhi

SABATO 18 NOVEMBRE 2017 Ore 9.00 – 12.00
presso la Sede dei Missionari Comboniani (comodo parcheggio a lato)
Via S. Giovanni di Verdara 139 – Padova
INGRESSO LIBERO

Gradita la prenotazione a: sipneivenetofriuli@gmail.com

Per info e comunicazioni: dott.ssa M. Martinelli, cell. +39 333 945 5084 – dott.ssa V. Ravagnan, cell. + 39 328 188 4190

PRESENTAZIONE
Modello biopsicosociale, attaccamento e PNEI

La vista è uno dei sensi più importanti nella comunicazione umana, pertanto gioca un ruolo particolare nella costruzione del cervello e dei sistemi di regolazione (Winnicot D., Siegel D.J, Poerges S., Tronick E.).

Secondo l’approccio integrato (Reich W., Cusani M., Basile A., Strempel I.) l’occhio è lo specchio della salute, perciò deve essere conosciuto nelle sue dinamiche, interazioni e influenze reciproche con altri sistemi (fisiologico, percettivo e psicologico). Gli studi di neurobiologia degli affetti dimostrano l’importanza dell’occhio e dello sguardo nella comunicazione sociale e nello sviluppo del cervello del bambino (Ogden P., Kekuni M., Giovanozzi G., Martinelli M.), quindi anche il sistema di valutazione e di analisi dei disturbi visivi (miopia, occhio secchio, glaucoma, congiuntiviti, retinopatie e altre affezioni oculari) necessita di una rivisitazione in chiave PNEI.

La visione come esperienza: impariamo a percepire i nostri occhi

I relatori vogliono illustrare il modello funzionale visivo che considera l’occhio parte di un sistema ampio e complesso che interagisce continuamente con il resto del corpo (sistema immunitario, sistema fisiologico, affetti, percezioni) e della personalità del soggetto.

L’evento formativo è rivolto a psicologi, psicoterapeuti, medici, pediatri, oculisti, ortottisti, assistenti sanitari, terapisti delle neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, neuropsichiatri, ottici, optometristi, logopedisti, insegnanti, educatori e quanti interessati alle complesse dinamiche occhio-mente-corpo.

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

Molte vite, un solo inconscio.

Presentazione del nuovo libro di Andrea Napolitano

Martedì 19 Settembre 2017
ore 20.45 presso lo Studio di Psicologia Martinelli
Corso delle Terme, 136/C – Montegrotto Terme

 

Siete tutti invitati alla presentazione del nuovo libro di Andrea Napolitano, che si terrà a Montegrotto Terme presso lo Studio di psicologia martedì 19 Settembre 2017.
Alla fine della presentazione ci sarà un’intervista all’autore su temi come la psicologia junghiana, tecniche immaginative, ipnosi e regressioni di età.
L’incontro e gratuito ed aperto a tutti coloro siano interessati (psicologi e non).

ANDREA NAPOLITANO

ANDREA NAPOLITANO
E’ psicologo, psicoterapeuta ed ipnologo, nonché dottore in filosofia e cultore di buddhismo. Coniuga la passione per la filosofia orientale con quella per la psicologia occidentale, interessandosi di quei lati misteriosi della vira che entrambe queste discipline possono contribuire a svelare.

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

I Mille Volti dell’ lmmaginazione

Il gruppo come sentiero di crescita

A partire da Martedì 14 Marzo 2017

Uomo immagini

Tutti abbiamo la capacità di potere dell’immaginazione. Si tratta di focalizzare l’attenzione su una sequenza di immagini che hanno struttura coerente, precisa, facendo attenzione alle sensazioni e alle emozioni che si provano in quel contesto narrativo.
Essere pienamente consapevoli dello stato d’animo che si prova in quel momento, seguire il fluire della fantasia, recuperare la dimensione del piacere, muoversi nello scenario immaginativo con libertà e leggerezza consente di attingere alle risorse dell’inconscio per curare le vecchie ferite e rafforzare il senso di autoefficacia.
E’ possibile attivare i processi creativi attraverso l’immaginazione VIC  (Vissuto Immaginativo Catatimico) partendo dal rilassamento del corpo, mettere la mente in condizione di essere ricettiva alle immagini predisporci così ad osservare con “gli occhi della mente” il paesaggio della nostra anima,  .
L’immaginazione guidata a cui segue il disegno e la verbalizzazione dei contenuti apparsi consente di sfruttare i benefici delle risorse di autoguarigione interiore. La condivisione in gruppo rafforza il senso di sé e i processi di trasformazione della nuova identità.
Il confronto con gli altri facilita il conoscersi e riconoscersi, lo sperimentare nuovi punti di vista e la ricerca di nuovi modi di essere.

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

LINEE GUIDA PER LA DIAGNOSI E LA VALUTAZIONE INTEGRATA DELLE SINDROMI DOLOROSE

15 Ottobre – 26 Novembre – 17 Dicembre 2016


Orario dalle 9.00 alle 13.00

Montegrotto Terme (Padova)
Hotel Terme Esplanade Tregesteo Via Roma, 54

13 Crediti ECM

Finalmente la Psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI) ha messo fine alla inconcludente dicotomia tra genetica e cultura, tra fisico e psichico e lo sviluppo delle tecnologie di indagine delle neuroscienze ha permesso di evidenziare la costante correlazione mente-corpo. Si tratta di vedere la persona come un network e l’approccio sistemico integrato comporta una rivisitazione degli schemi e i modelli di prevenzione, diagnosi e di terapia.

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

L’USO DELL’IMMAGINAZIONE VIC IN PSICOTERAPIA

TRE SERATE A TEMA PER IL “BENESSERE INTIMO”

problematiche_del_femminile

Uno “spazio tutto al femminile” per consentire alle donne di incontrarsi, confrontarsi e sostenersi a vicenda per affrontare i cambiamenti necessario alla realizzazione della propria anima femminile. Momenti esperienziali costituiti da: rilassamento, meditazioni, riflessioni di gruppo che servono a riconnettersi con il proprio corpo, dissolvendo ansie e tensioni che ostacolano il flusso dell’energia creativa.

Sfatare inoltre miti e tabù che offuscano l’espressione della sessualità per riscoprire un sano senso del piacere come modalità di scambio di affettività, erotismo e sensualità nella relazione.

Le tecniche tantriche e taoiste orientali si miscelano armoniosamente alle conoscenze della psicologia e della psicosomatica occidentale per accrescere l’energia sessuale, la consapevolezza, aiutare così la donna a valorizzare se stessa e il proprio corpo per prevenire l’insorgenza di malattie.

Lunedì 24 ottobre 2016 dalle 20.30 alle 22.30
“Sessualità e affettività: dare e ricevere il piacere attraverso il tocco”

Mercoledì 27 novembre 2016 dalle 20.30 alle 22.30
“Le cinque chiavi del piacere”

Conduttrici:
Dott.ssa Marisa Martinelli (Psicologa e Psicoterapeuta)
Elisa de La Valigia Rossa, esperta in Educazione Sessuale

ATTENZIONE: gli incontri sono a numero chiuso (max 15 donne)
Costo dell’incontro: 15 euro, previa prenotazione.

Leggi la locandina: clicca qui.

PRENOTA SUBITO la serata!

Compila il modulo, oppure scrivi una mail a info@marisamartinelli.it o chiama il numero 333/94 55 084 o manda un SMS.

[HTML-CF]

 

secret_garden_cd

  • Ogni serata prevede una parte teorica di Psicoeducazione per sfatare i tabù e i miti che impediscono alla donna di esprimere la sua femminilità e una parte esperenziale per favorire l’esplorazione sensoriale con l’esu dell’immaginazione creativa;
  • Dal rilassamento alla distensione del pavimento pelvico e dalla percezione di sè alla sintonia corporea per il risveglio dell’energia femminile.

 

Rimani aggiornato su altre future attività molto interessanti! Iscriviti alla newsletter!

Top